AREA EX SCUOLE CARDUCCI A FORMIGINE: NO ALLA VENDITA !

 

Con riferimento alla Variante al RUE adottata nei mesi scorsi, la nostra Associazione ritiene un errore l’ipotesi di vendere a privati l’area delle Ex scuole Carducci, in quanto:

  • è un’area pubblica di pregio presente nel centro storico, in una posizione davvero strategica
  • vendere l’area significherebbe pregiudicare la possibilità di utilizzarla in futuro per altre necessità pubbliche (ad esempio ulteriore necessità di ampliamento delle limitrofe scuole medie, eventuale insediamento di scuole di grado diverso, ecc…)
  • se la scelta di vendere è dettata dalla necessità di reperire fondi da destinare ad investimenti, riteniamo che risultati analoghi si potrebbero ottenere eliminando o posticipando dal Piano Opere Pubbliche la tangenziale sud (opera a nostro parere discutibile e certamente non indispensabile né prioritaria)
  • vendere in questo momento, considerato il calo dei prezzi e la crisi immobiliare, non è certo opportuno. Nel caso si volesse confermare la scelta di vendere, si dovrebbe almeno rimandarla a tempi migliori
  • prendiamo atto dell’inserimento nella variante di alcune prescrizioni finalizzate a ridurre l’impatto delle nuove costruzioni previste nell’area. Osserviamo tuttavia che si sarebbero dovute inserire prescrizioni più stringenti (garantire la tutela dell’area verde e degli alberi esistenti nel lotto; impegno ad onere del soggetto attuatore a mettere in sicurezza e rendere fruibile l’area limitrofa della torre acquedottistica in attesa di interventi di restauro della stessa; edificazione in classe energetica A+ “case passive”)

CHIEDIAMO PERTANTO

  1. che la scelta di vendere l’area venga riconsiderata e che venga indetto un confronto partecipato con i cittadini e l’associazionismo per deciderne le possibili destinazioni d’uso pubblico;
  2. che la variante al RUE in oggetto individui l’intero comparto come area pubblica, rimandando all’esito del confronto pubblico eventuali precisazioni in merito;
  3. che si provveda ad identificare nella variante e a tutelare come area a verde pubblico lo spazio verde alberato antistante le Ex scuole;
  4. che si ricerchino soluzioni per il recupero e la fruizione pubblica della limitrofa area della torre acquedottistica, area di valore da tanti anni chiusa al pubblico e in stato di degrado.

 

Annunci